RADIO LASER FREQUENZE FM

RADIO LASER FREQUENZE FM 88.5-89.1-92.2-92.4-94.0-94.7-94.8-95.9-98.9-101.2-105.5

RADIO LASER IL NUOVO STREAMING AUDIO. CLICCA!

RADIO LASER IL NUOVO STREAMING AUDIO!

LASER TELEVISION LA WEBTV DI RADIO LASER

Watch live streaming video from laserlive at livestream.com
DIRETTA VIDEO DEI LAVORI DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PISTICCI. CLICCA SULLA FRECCIA IN ALTO!

RADIO LASER Il Suono della Tua Città - Clicca e vedi e ascolta in streaming la Radiovisione

"CITY RADIO TV" I Ricordi del Cuore - Diretta video dei consigli comunali di Pisticci.

Watch live streaming video from cityradiotelevision at livestream.com

ACQUEDOTTO LUCANO

ACQUEDOTTO LUCANO
ACQUEDOTTO LUCANO

RADIO LASER

RADIO LASER
RADIO LASER.........dal 1990 in ogni angolo della tua città! Clicca e scopri la frequenza della Tua Città!

Text Widget

RADIO LASER, si riconferma la radio lucana più ascoltata a Matera e provincia! Terza emittente più ascoltata in Basilicata! Passa da 9.000(NOVEMILA) ascoltatori al giorno a 11.000 e passa da 52.000 a 71.000 ascoltatori settimanali! Primo Semestre 2016! Sempre Grazie a tutti Voi! Fonte GFK EURISKO Radio Monitor

OFFERTA DI LAVORO

La LASER MEDIA concessionaria esclusiva di pubblicità di Radio Laser e City Radio

CERCA AGENTI a Matera e provincia, Taranto e provincia, per la promozione e raccolta pubblicitaria all'interno di Prodotti editoriali radiofonici e multimediali. Il candidato dovrà essere disponibilite a tempo pieno da dedicare allo sviluppo della zona e/o prodotti assegnati. La provenienza da precedenti esperienze di vendita di spazi pubblicitari è condizione necessaria. Opportunità di premi mensili a raggiungimento obiettivi, il 100% delle provvigioni anticipate mensilmente sui contratti conclusi, mandato ed aliquote provvigionali tra le più alte del mercato, telemarketing di supporto per appuntamenti con clientela. Gli interessati sono pregati di inviare CV a: rondinone@radiolaser.it oppure chiamare il 3333936830

martedì 30 agosto 2016

Lettera aperta della Pro Loco ai cittadini di Bernalda

Un sogno che si è avverato!
Partecipare al corteo di San Bernardino con un gruppo storico preparato dalla Pro Loco di Bernalda ha rappresentato per noi  la più grande delle emozioni. Da tempo avevamo in mente questo progetto che era così grande da apparirci irrealizzabile.
Sotto la guida del responsabile del progetto e vice-presidente della Proloco, Fabrizio Guida, abbiamo lavorato per anni con il supporto di una commissione di esperti della storia, per alcuni aspetti ancora controversa,  di Bernalda (i prof.  Angelo Tataranno, Pietro Tamburrano, Dino D'Angella, Giovanni Oliva, Nicola Dommarco, Franca Di Giorgio, Pietro Russo, Nunzio Dibiase, Vittorio Roselli),  delineando le linee guida da cui trarre le figure del nostro gruppo.
                                                                                                                                                                  Abbiamo studiato i costumi dell’epoca, dei nobili, dei militari, del popolo. Abbiamo elaborato uno stemma che avrebbe dovuto rappresentarci, onorando al contempo il santo e il passato del nostro borgo, poi realizzato graficamente dal prof. Franco Carella.

Tutto con un unico scopo: essere lì anche noi, tra tutti gli altri il 23 agosto, alla festa grande di Bernalda. Ma c’era un piccolo particolare che avevamo trascurato, presi dalla foga e dalla passione per la causa: l’aspetto economico. Avevamo bisogno di tanto denaro per  realizzare ciò che avevamo in mente perché volevamo farlo bene! Abbiamo cominciato l’iter dei finanziamenti pubblici, grazie anche al supporto dell’assessore Calabrese, ma non ci siamo riusciti. Poi è arrivato qualcuno che ci ha creduto come noi, ma aveva quel qualcosa che ci mancava e che ha voluto metterci a disposizione: la Cooperativa Polis, particolarmente sensibile al sociale, ha tradotto in realtà il nostro sogno.

Ed è per questo che il nostro primo e più grande ringraziamento va a coloro che hanno dimostrato il proprio sostegno in modo tangibile: grazie alla Cooperativa Polis, unico sponsor del nostro corteo, grazie al Direttore Responsabile della Cooperativa,  Luca Barnabà, grazie a Cristina Gessi che ha curato l’aspetto burocratico!!!
Grazie a colui che, con l’indispensabile supporto della costumista Rosanna Molinaro, con la sua competenza e professionalità ha scelto e curato i figuranti nei più piccoli dettagli, che con la sua passione, la sua arte e la sua sensibilità ha reso perfetto il nostro corteo: grazie Vincenzo Forcillo.
Grazie a Catia Mancini, la costumista dell’azienda di Ascoli Piceno da cui abbiamo acquistato gli abiti, che ha scelto di trascorrere le ferie con la sua famiglia qui da noi per supportarci nell’organizzazione ed assistere al corteo.
Ma dobbiamo anche ringraziare i tanti che hanno sostenuto questa iniziativa, offrendo il loro apporto in termini economici e di lavoro: Egle di Rosanna Russo che ha voluto contribuire alla nostra causa con un notevole sconto sul materiale per le acconciature, i parrucchieri che hanno lavorato instancabilmente fin dal mattino per rendere ancora più belle le nostre figuranti: Eugenia Portarulo, Onesimo Lombardi, Stefania Bartoletti; le sarte Maria Matera, Elena Vena, Maria Suglia, Stefania Basile, Grazia Giacumbo; la Tipografia Disantis; Dimoconf s.r.l.; i Fratelli Santorsola che hanno realizzato tutti gli accessori in cuoio; Edil Metal Green (dei f.lli D'Auria) che ha realizzato le alabarde delle nostre Guardie, Donato Fuina e Federico Scasciamacchia che hanno costruito il bellissimo carretto portato dai popolani; Mario Carella che ci ha fornito il materiale per esporre e conservare i costumi; le attività commerciali che hanno esposto i costumi nelle loro vetrine nei giorni precedenti il corteo.
Grazie al Presidente Vincenzo Galli, al responsabile Fabrizio Guida, ai membri del Direttivo della Pro Loco e a tutti i soci che si sono messi a disposizione per la buona riuscita del progetto.
Grazie alla famiglia Pignataro per il supporto logistico, e  grazie a tutti i ragazzi di Bernalda che, superando la timidezza e l’inesperienza, hanno fortemente voluto essere protagonisti di una significativa pagina della storia di Bernalda, interpretando egregiamente il ruolo assegnatogli.
Terra Bernaudi è solo l’inizio del grande progetto della Pro Loco che vi aspetta per proseguire il lavoro iniziato e intraprendere così la seconda parte del progetto, che vedrà la rappresentazione dell'era Dei Perez-Navarrete e dell'Avvento del Cardinale Ruffo.
Grazie ancora a tutti e a tutti noi Buon lavoro.

Il Comune di Pisticci sanziona Teknoservice. L'Assessore De Angelis è chiaro: "Necessario un cambio di marcia"

L'Amministrazione Comunale prosegue il suo incessante lavoro per tentare di risolvere la questione rifiuti sul territorio pisticcese, ormai da mesi tra i temi più discussi nella comunità jonica. In questi giorni l'Ufficio Ambiente, su indirizzo della Giunta Comunale, ha comminato una sanzione di 5000 € alla Teknoservice Spa, ditta aggiudicatrice del servizio. L'Assessore all'Ambiente Salvatore De Angelis è intervenuto sulla questione rifiuti  per informare la cittadinanza circa le azioni che l'Amministrazione Comunale ha in cantiere: "La situazione dei rifiuti sul territorio di Pisticci ci ha impegnato per tutta l'estate, dovendo confrontarci ogni giorno con problemi e criticità che non possono certo risolversi in pochi giorni. L'aumento di popolazione nel periodo estivo ha ingigantito alcune criticità e ha compromesso l'efficacia del servizio offerto dalla ditta aggiudicatrice dell'appalto: se a questo aggiungiamo che in alcuni villaggi turistici è mancata l'abitudine a fare la differenziata il quadro della situazione si aggrava ulteriormente. Centinaia le segnalazioni e le chiamate dei cittadini in queste settimane: siamo intervenuti con la creazione della squadra comunale di emergenza, ma certamente non basta vista la vastità del territorio e l'alto numero di persone presenti". L'Assessore spiega in cosa andrà rinforzato il servizio: "Innanzitutto occorre che Teknoservice rispetti il contratto d'appalto: i cittadini convivono con discariche selvagge, ritardi nel ritiro delle utenze domestiche e commerciali, strade sporche, mancanza di 'pattumelle' e carenza di personale, tutti oneri previsti dal contratto e non rispettati insieme alla formazione del cittadino. Di fronte a queste lacune l'Ufficio Ambiente del Comune di Pisticci ha provveduto nei giorni scorsi a sanzionare l'azienda, dando seguito ad una serie di diffide effettuate dall'Amministrazione Comunale nei confronti di Teknoservice. Inoltre, stiamo quantificando l'importo relativo ad ulteriori violazioni del contratto e, al momento, non posso escludere l'ipotesi di rescissione, anche se non è cosa facile e non può farsi dalla sera alla mattina, dovendo ponderare con oculatezza le conseguenze di una scelta del genere". Anche i cittadini devono dare il loro contributo per migliorare il servizio: "La creazione di discariche selvagge, il mancato conferimento nei giorni prestabiliti, l'abbandono indiscriminato di rifiuti speciali nelle campagne sono tutti segnali di un'educazione civica e ambientale totalmente assente. Bisogna lavorare per invogliare la cittadinanza alla raccolta differenziata, partendo anche dai più piccoli, con campagne di informazione che coinvolgano le scuole e ogni fascia di età. La raccolta differenziata deve raggiungere il 65%: al momento siamo si e no sul 30%". Salvatore De Angelis sottolinea anche le azioni a carico della macchina amministrativa: "Stiamo procedendo nelle verifiche per individuare gli evasori della TARI: al momento, secondo le prime stime effettuate, si dovrebbe trattare di una percentuale di popolazione a due cifre. Contro questi cittadini che non hanno sanato le loro posizioni, nonostante sia stata data loro ampia disponibilità, procederemo con fermezza: la strada giusta, infatti, è la raccolta differenziata e la gestione virtuosa dei rifiuti".

LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica


01 settembre  a  Potenza | Urban LAB | Urban Screen,
20.30, Piazza Sedile, Palazzo Comunale

Il LAP Laboratorio permanente di Arte Pubblica nel 2016 prosegue le sue attività con il progetto Private Conversation | Basilicata Land of Art, nell'ambito del progetto regionale Nuovi Fermenti, nato dal percorso di Visioni Urbane, un importante investimento della Regione Basilicata, che consente a giovani di talento di esprimere la propria creatività sul territorio, coinvolgendo le comunità.

Private Conversation | Basilicata Land of Art, dopo le tappe del 12 agosto a Satriano di Lucania, del 13 agosto a Pignola e del 27 agosto a  Picerno, sarà il 1° settembre a  Potenza, il 3 settembre a Tito.

Gli eventi di Urban Screen hanno inizio con un video contro la violenza sulle donne che preannuncia una serie di appuntamenti sul tema che da settembre a dicembre si avvicenderanno nei 5 comuni coinvolti, verrà poi proiettato il video d'arte, sintesi delle video interviste, opera dell’artista lucana Elisa Laraia che, come direttore del progetto, ne definisce le linee guida.
L’Urban Screen, con il forte impatto emotivo, ha l’obiettivo e le potenzialità di trasferire le esperienze da un paese all’altro, evidenziando similitudini e differenze e favorendo lo scambio di tradizioni e di conoscenze.

Il progetto Private Conversation | Basilicata Land of Art è curato dall'APS LAP, Presidente Domenico D'Andrea, associazione nata con Nuovi Fermenti, con Art Factory Basilicata, Presidente Elisa Laraia, e Telefono Donna ONLUS Casa delle Donne Ester Scardaccione, Presidente Cinzia Marroccoli, e con il patrocinio del Comune di Potenza. Importanti nei 5 Comuni coinvolti il supporto dell'Amministrazione comunale e il partenariato di Associazioni locali che hanno favorito il dialogo con la cittadinanza. A Potenza, con il supporto dell'Assessore alla cultura Roberto Falotico e in collaborazione con il Liceo Artistico, Musicale e Coreutico, Dirigente Paolo Malinconico, referente Antonietta Bruno, gli studenti del Liceo hanno ricostruito percorsi e protagonisti dell'arte del Novecento lucano, oltre Giuseppe Antonello Leone e Maria Padula, cui tanto essa deve. A Satriano di Lucania, con il supporto del Consigliere Comunale Rocco Positino, e il partenariato dell'Associazione Petra, Presidente Antonella Iallorenzi, si è colta l'occasione per sottolineare negli Urban Lab la consapevolezza diffusa della rilevante presenza nello scenario pittorico del XVII secolo di Giovanni de Gregorio, detto il Pietrafesa; a Pignola, con il sostegno con il Comune di Pignola, Assessore alla cultura Cristiano Lauria, e il partenariato dell'Associazione Il Portale, Presidente Nicola Sabatella, l'Urban Lab ha raccolto la memoria e la sentita partecipazione popolare alla tradizionale Corsa degli Asini, in onore di Sant'Antonio Abate. A Picerno con l'Associazione "Laboratorio teatrale '95", Presidente Paolo Curcio, e con il Comune di Picerno, Sindaco Giovanni Lettieri, Assessore alla cultura Carmela Marino, si è scelto il tema dell'adesione della comunità alla Repubblica Napoletana del 1799; a Tito, con l'Associazione Titesemente, Presidente Giuseppe Meola, con la supervisione di Amnesiac Arts, Presidente Massimo Lovisco, e con il Comune di Tito, Assessore alla Cultura Fabio Laurino, è stata posta al centro del racconto la sentita tradizione delle feste patronali.


Paul Klee diceva “L'arte non riproduce ciò che è visibile. Rende visibile.”.
E' proprio in quest'ottica che il LAP, attraverso l'Arte Pubblica, mira a rendere visibile il patrimonio etnoantropologico della regione Basilicata, in particolare, con Private Conversation | Basilicata Land of Art, quello dei 5 Comuni coinvolti:  Picerno, Tito, Satriano di Lucania, Pignola e Potenza.

Il progetto Private Conversation | Basilicata Land of Art lavora sul coinvolgimento delle comunità della Basilicata per la creazione di un racconto corale delle tradizioni, dei segreti, dei bisogni della nostra Regione. I cittadini lucani sono i primi protagonisti di un'azione artistica collettiva atta a produrre materiale di documentazione audiovisivo relativo alla situazione etnoantropologica della Basilicata. Attraverso Laboratori Urbani, che coinvolgono di volta in volta le realtà operanti sul territorio, dalle Amministrazioni alle Associazioni, alle scuole, all’intera comunità, si lavora nella dimensione attiva di coinvolgimento di un target di fruitori attori, uomini e donne, giovani e anziani, dai 7 ai 90 anni ed oltre, con una forte attenzione ai soggetti svantaggiati, i disabili, le donne che hanno subito violenza. L’azione artistica supportata dall’uso della tecnica dell’Urban Screen lavora sul concetto del trasferimento del vissuto privato nel pubblico. Al termine dei Laboratori Urbani, dopo una fase di video editing, le video interviste vengono proiettate su architetture storiche. I volti dei giovani, degli anziani illuminano le architetture urbane, ridando vita, attraverso i loro racconti. a luoghi, spesso abbandonati, che conservano in sé una valenza storica per la comunità, rievocandone la vita passata. Le voci della comunità si propagano nello spazio urbano, nelle piazze, nei vicoli, diventano fruibili dall’intera comunità nell’ottica di favorire le relazioni all’interno della comunità stessa, evidenziandone la storia, le esigenze, nell’ottica di promuovere una visione condivisa della realtà e un nuovo modo di “fare comunità”. L’Urban Screen, con un forte impatto emotivo, ha l’obiettivo e le potenzialità di trasferire le esperienze da un paese all’altro, evidenziando similitudini e differenze e favorendo lo scambio di tradizioni e di conoscenze.

lunedì 29 agosto 2016

Innovazione nei servizi per l’infanzia e la famiglia a Matera


Il commento di Lina Bonomo, presidente di Federsolidarietà/Confcooperative Basilicata, dopo la conferenza stampa dell’assessore Antonicelli.
“Federsolisarietà/Confcooperative Basilicata esprime apprezzamento per il processo di ammodernamento e innovazione che l’Amministrazione comunale di Matera ha avviato nei servizi per l’infanzia e la famiglia.” Cosi, Lina Bonomo, presidente di Federsolidarietà/Confcooperative Basilicata, dichiara dopo la conferenza stampa dell’assessore alle politiche sociali Marilena Antonicelli.  
La Federazione-  continua Bonomo - sostiene da anni la necessità di attualizzare i servizi ai bisogni delle famiglie,  in linea non solo con le nuove esigenze ma anche con le difficoltà che le fasce sociali più deboli incontrano. E’ importante sostenere queste ultime per poter consentire anche una maggiore disponibilità delle donne in cerca di occupazione.
Già negli passati nel comune di Matera vi sono state delle sperimentazioni di nuove modalità gestionali; oggi grazie alle nuove linee guida regionali è possibile innovare e migliorare  i servizi destinati all’infanzia, come ad esempio l’introduzione di nuovi spazi dedicati alla famiglia oltre i nidi.
E’ bene sottolineare anche l’introduzione delle fasce di scelta a 8 o 6 ore che va incontro ad una politica di conciliazione di lavoro e famiglia oltre che sicuramente di risparmio economico per la famiglia e per le casse pubbliche.
Esprimo quindi soddisfazione per il processo avviato ma attendiamo, come dichiara l’assessore Antonicelli, la conclusione dell’iter nel più breve tempo possibile, per stabilizzare le scelte delle famiglie e avere modo di apportare correttivi, ove possibile, come le fasce ISEE, data la fase transitoria.
In ultimo, Federsolidarietà/Confcooperative Basilicata non può che attestare l’importanza della nuova modalità gestionale che consente alle famiglie di scegliere fra più asili nido accreditati e gestiti dalle cooperative mettendo in risalto le qualità del servizio e la professionalità con la quale le cooperative operano quotidianamente.

Onorevole Cosimo Latronico (Cor) su Poste Italiane


Un’interrogazione al Ministro dell’Economia e delle Finanze, in merito alla riorganizzazione attutata da Poste Italiane anche in Basilicata, è stata presentata dall’on. Cosimo Latronico. Il parlamentare  evidenzia che “sono in atto azioni di protesta da parte dei lavoratori degli uffici postali  sia per le decisioni che il Governo  ha assunto sulla prosecuzione del processo di privatizzazione del Gruppo con il conferimento del 35 % delle azioni a Cassa Depositi e Prestiti e sia per  l'applicazione del nuovo modello organizzativo del recapito e l’azione di ristrutturazione che  stanno producendo un profondo mutamento della funzionalità del servizio”. Alla luce di tutto ciò il deputato lucano chiede al Ministro “quali urgenti iniziative intenda assumere il Governo al fine di verificare che la ristrutturazione in atto del gruppo Poste Italiane non metta a rischio posti di lavoro e il servizio di recapito postale e di sportello; se non si ritenga di promuovere presso Poste Italiane  un tavolo di confronto  tra le parti interessate  sui temi di una congrua dotazione di personale in tutti gli uffici e dell’erogazione di un servizio, di consegna e di sportello, tempestivo ed efficiente”. Latronico chiede inoltre all’esponente di Governo “se non reputi necessario attivarsi presso l’azienda affinché siano mantenuti livelli occupazionali e  vi sia pieno rispetto degli accordi intrapresi con le organizzazioni sindacali in tema di personale dislocato presso ciascun ufficio e di investimenti da realizzare per promuovere l'ammodernamento e la diversificazione del servizio e se intenda acquisire elementi in ordine ai criteri con i quali siano avvenute le scelte e la ripartizione delle conversioni da ‘part-time’ a ‘full-time’ per gli sportellisti nelle diverse regioni”.

Clowenerie senza naso rosso a Trivigno

OCCHIO x OCCHIO e il mondo diventa cieco” Teatro per bambini 

Lo spettacolo “OCCHIO x OCCHIO e il mondo diventa cieco” sceglie l’anfiteatro della villa comunale di Trivigno, alle ore 21:30 del 30 agosto, per concludere il suo viaggio nei luoghi dell’accoglienza in Basilicata. Dopo una tappa a Venosa, va in scena a Trivigno la leggerezza della clowenerie per educare i ragazzi ai principi non violenti di Gandhi. L’ingresso è gratuito.

A tutte le età possono sorgere conflitti e noi spesso facciamo fatica a spegnerli. Due bambini che litigano per i pennarelli e due stati che si fanno la guerra per il petrolio hanno lo stesso principio di fondo. Si può capire il perché delle guerre o della paura verso lo straniero? Cos’è la vendetta? Cosa provoca l’aggressività? C’è un rimedio alla catena dell’odio? Il trio composto da Mohamed Kamara, Boutros Popos e Valerio Gatto Bonanni, con leggerezza e profonda comicità, pone in scena queste domande e proverà a mostrarci una via verso la tolleranza grazie alla musica, al dialogo e alla pazienza. La scrittura scenica è collettiva. Alla fine dello spettacolo segue un confronto con il pubblico.
“OCCHIO x OCCHIO e il mondo diventa cieco” è un’educazione sentimentale che permette di amare colui che prima si odiava. La proposta teatrale è dedicata al mondo dell’infanzia e vuole indagare tematiche universali come il perdono e la giustizia. Uno spettacolo che vuole recuperare la capacità di meravigliarsi, sognare e amare le piccole cose.

L’esibizione, di cui Trivigno sarà scenografia, fa parte del progetto Black Reality, nato cinque anni fa, con i registi Valerio Gatto Bonanni e Gianluca Riggi, e sostenuto dalla compagnia SemiVolanti. Quest’ultima è stata fondata a Roma nel 2004 da Valerio Gatto Bonanni, Federica Fiorenza e Jacopo Mosca, ma già dal 2011 aveva intrapreso un lavoro di integrazione e di inclusione sociale attraverso il teatro con ragazzi dell’Africa (Africa mediterranea e subshariana), Afghanistan, Bangladesh e Kurdistan.
Black reality arriva per la prima volta in Basilicata nel 2015, quando realizza il video
Pomodori Rossi e Braccianti in Nero. Tutorial per migranti”. In questa occasione incontra alcune tra le principali realtà agricole che si occupano di migranti e agricoltura, tra cui anche l’Osservatorio Migranti di Basilicata. L’intento è la promozione di una filiera etica nella produzione e distribuzione dei pomodori e dei prodotti agricoli, per non vedere più l’indegno spettacolo di sfruttamento e disumanità che, ogni anno, si ripete dal foggiano alla zona zona dell’Alto Vulture, di cui è emblematico il caso di Boreano, fino alla Campania. 
SemiVolanti e Black Reality
presentano:

OCCHIO X OCCHIO

e il Mondo diventa Cieco
Idea e regia di Valerio Gatto Bonanni
Aiuto regia Francesca de Magistris, Azzurra Lochi e Federico Vanich
Con Valerio Gatto Bonanni, Mohamed Kamara, Boutros Popos.
Scrittura scenica collettiva
Costumi Antonia D'Amore e Caterina Stllitano
Luci e scenografie Marco Guarreraross
Produzione SemiVolanti
Foto di scena Matteo Nardone
Formazione Jacob Olesen, Gianluca Riggi, Elisa Zedda
In collaborazione con Spintime LabsArt e G.R.A., Arci Malafronte
Black Reality è Officina di Teatro Sociale della Regione Lazio.

 

Vendemmia, Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria: “Sarà un’annata straordianaria”

“Si preannuncia un’ottima vendemmia per il Primitivo di Manduria soprattutto grazie alla qualità delle uve, eccellenti rispetto allo scorso anno, con un miglioramento del 10-15%.”- afferma soddisfatto Roberto Erario, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria.

"Ovviamente - aggiunge Erario - per averne la certezza dovremo aspettare di portare tutta l'uva in cantina  ma sicuramente possiamo già classificare questa vendemmia tra le migliori”.

“Ad oggi nel vigneti del Primitivo di Manduria abbiamo uve completamente sane, con buccia bella e consistente, tali da far prevedere una produzione di vini ricchi in colore e struttura. Grazie anche al vento di tramontana che ha permesso alle uve di maturare con calma. Qualitativamente la vendemmia si prennuncia quindi più elevata grazie anche alle misure Ocm che hanno permesso anche miglioramenti delle tecniche di gestione dei vigneti, in particolare l'introduzione di sistemi avanzati di produzione sostenibile.
La vendemmia del 2015 ha ottenuto in totale 18 milioni di litri circa, per 22 milioni di bottiglie. – conclude Erario-  Attendiamo a breve quella del 2016”.

Evento: Parcomurgia Film "Microbo & Gasolina" - 30/08/2016


Domani 30 agosto a Jazzo Gattini, c.da Murgia Timone, Matera, alle ore 21:00 è in programma il nuovo appuntamento del Parcomurgia Film con la proezione del film "Microbo e Gasolina".
Durante la serata, a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto, per ogni
SMS inviato al 45500 nella data del 30/8/16  con scritto DONAZIONE (il cui costo è di 2€ da tutti gli operatori telefonici, interamente devoluti alla Protezione Civile), verrà offerto un bicchiere di vino al bar; sarà sufficiente farlo vedere alla cassa.
Film in programma:

MICROBO & GASOLINA

Titolo originale: Microbe et Gasoil
Nazione: Francia
Anno: 2015
Genere: Commedia
Durata: 103'
Regia: Michel Gondry

Microbo, come lo chiamano tutti, ha 14 anni, il talento per il disegno e una passione per una compagna di classe. Esile e introverso, la sua sensibilità spiccata gli aliena i compagni, bulli e gradassi e sempre in cerca di guai. L'ingresso in classe di Gasolina, adolescente forbito che miscela fantasia e idrocarburi, cambia la sua vita e il suo modo di guardare il mondo. Incoraggiato dall'inesauribile immaginazione di Gasolina, Microbo scopre un coraggio che non aveva mai sospettato, esponendo i suoi disegni in una galleria d'arte, confessando a Laura il suo sentimento e abbandonando la provincia per l'avventura. Perché Microbo e Gasolina costruiranno una casa su ruote e lasceranno Versailles. Il tempo di un'estate, il tempo per crescere.

Orario degustazione: 21.00
Orario proiezione: 22.00

Costo ticket cinema + degustazione: € 10,00
Costo ticket solo cinema: € 4,00

Comuni di Savoia Di Lucania, Picerno, Balvano, Sant'Angelo Le Fratte, 29 Agosto 2016

A causa dell’interruzione di energia elettrica agli impianti di sollevamento dello schema “Melandro”, è necessario sospendere l'erogazione idrica oggi, 29 Agosto 2016, dalle ore 10:00 alle ore 20:00, salvo imprevisti, nei comuni di: 
Savoia di Lucania: contrade Santa Maria, Acqua degli Asini,  Finaide,  Fossati, Seta, Tempa, Perolla Scalelle, Prefabbricati, via dell’Acquedotto
PicernoContrada Marmo I e II, S.P. 83, S.P. 94, Strada Melandro, Strada Tarallo, Strada Castagnara, Strada delle Querce, Cesine, Strada Castelli, Strada degli Orti, Pantoni di Vose, Toppo del Fico, Bosco Tre Case e Strada degli Aviglianesi
Balvano: Contrade Cerreta, Gaudino, Gara, Melassano, Iuzzolino, Granato, Platano, San Potito, Vallaro, Croci Castagna e Rossa, Contrada Sant’Antuono, Galdo, Frontone, Pigna, San Nicola, via San Sebastiano, via 4 marzo, largo Caracciolo, largo Sant’Antonio e corso Garibaldi
Sant'Angelo Le Fratte: Contradae Fellana, Farisi, Macchitelle, Matina e Isca.

domenica 28 agosto 2016

Basilicata Mongol Rally 2016

Dalla Basilicata alla Mongolia 
Dopo:
19 gg di viaggio
8 nazioni
11.000 km percorsi
700 lt di benzina
10 diverse officine per riparare: 
2 braccetti
2 giunti 
4 gomme 
4 cerchi
1 catalizzatore
1 tubo dell'aria
1 bobina elettrica
forse ci siamo...davanti a noi il confine con la Mongolia!!!!
Utilizziamo il forse perché non è la prima volta.
Il primo tentativo è svanito a pochi km dal confine: la strada versava in pessime condizioni ed un dosso ha mandato in tilt il sistema elettrico facendo spegnere la pandarella nel nulla. Per fortuna dei russi di passaggio ci hanno trainato per 40 km fino al paese più vicino dandoci ospitalità e riparazione alla macchina.
Il secondo tentativo oggi si è infranto contro le barriere chiuse della dogana.
Cominciamo a credere che la Mongolia non esiste ma è la terra che non c'è.
A darci coraggio sono le persone che incontriamo durante il nostro cammino.
Mentre scriviamo siamo a cena con un altro team anche loro come noi fermi per lo stop della dogana.
Ci raccontiamo chi siamo e le storie di questa grande avventura davanti ad una cena fatta di sapori di diverse nazioni (Italia Inghilterra Spagna Brasile).
Stringiamo amicizia ed in un attimo non siamo più soli: domani partiamo insieme all'alba per la Mongolia.
Ma il confine è solo l'inizio di una nuova sfida: percorrere 1.700 km in questo paese è difficilissimo perché non ha strade ma solo direzioni. È tutto questo in soli 3 giorni perché dobbiamo arrivare a "Ulan Baator" entro la fine di agosto.
Non sappiamo quindi se riusciremo in questa impresa unica però vogliamo ringraziare chi ci sta supportato dalla nostra Basilicata. È lontana lo sappiamo ma tutto l'affetto che ogni giorno ci arriva dai social è benzina per il nostro corpo e anche un po' per la pandarella. Continuate a seguirci e a scriverci su #basilicatamongolrally

https://www.facebook.com/basilicatamongolrally2016/

Sindrome da rientro vacanze, anche i potentini ne soffrono

Da domani lunedì 29 agosto per la grande maggioranza di lavoratori potentini le vacanze sono finite e per alcuni è già sindrome da rientro. Secondo un sondaggio di Sanità Futura il ritorno in città è per un potentino su 2 all'insegna dell'ansia (23%) e della preoccupazione (28%). Il 17% è addirittura depresso e solo il 28% si dichiara in fin dei conti sereno. Come si manifesta la sindrome? Uno su 3 (31%) non è ancora "pronto psicologicamente" alla routine e il 18% avverte svogliatezza e mancanza di concentrazione. C'è chi si sente senza energia e un po' frastornato a causa del brusco passaggio dal relax ai ritmi pressanti della normalità post vacanziera. E chi si scopre insonne, triste, irritabile. Altri sono in continua apprensione per le responsabilità e i carichi di lavoro incombenti. Ma la percezione dello stress può variare, anche sensibilmente, a seconda delle caratteristiche personali e del numero di cambiamenti richiesti. In alcuni casi, la necessità di fare vacanze brevi e spezzettate può causare un'accentuazione delle difficoltà di riadattamento. Quali sono i sintomi più frequenti della post vacation blues? «In genere, una reazione normale al rientro alla normalità prevede sintomi come stanchezza, demotivazione, e perfino una leggera malinconia. Ma queste manifestazioni solitamente passano nel giro di pochi giorni. Si parla invece di sindrome da rientro quando perdurano nel tempo una serie di sintomi che influenzano negativamente la ripresa della gestione della quotidianità, sia lavorativa che personale. Tra i consigli per superare la sindrome vacanze l'alimentazione ha un ruolo primario. Sappiamo -dice Antonio Sabia gestore di Black Pepper, uno dei punti ristoro preferiti da impiegati – di avere un compito in più e nei primi menù del rientro puntiamo sui carboidrati semplici, mixati a quelli complessi come pane, pasta, riso,che offrono al cervello gli zuccheri per attivare i neurotrasmettitori. Le proteine e le vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, assicurano la produzione di energia e consentono la sintesi dei neurotrasmettitori. Fondamentali, per il loro potere antiossidante e per la protezione dell'apparato circolatorio, sono anche gli omega 3 e 6. Una bella sferzata all'umore è assicurata dalla melatonina. Ma sopratutto – aggiunge Sabia – proponiamo piatti creativi che ricordano le vacanze, vale a dire un modo per riaccendere l'umore con il gusto, proponendo i menù che durante l'anno abbiamo testato come quelli di maggiore “soddisfazione” dei palati. Alcune idee per una ripresa soft, stabilendo nuove routine produttive per mantenere gli effetti benefici delle vacanze per chi ci è stato, ma anche per chi non si è mosso da casa e ha semplicemente sperimentato ritmi di lavoro più rallentati. Riprendi la routine in maniera graduale: concediti alcuni giorni prima del rientro per riadattarti pian piano ai ritmi di tutto l’anno e a rispettare orari più regolari. Ricomincia a puntare le sveglia ogni giorno un po’ di tempo prima rispetto alle abitudini acquisite in vacanza, e così per gli orari dei pasti e del sonno. Rimettiti in pari col lavoro poco alla volta: fissa ogni giorno un orario e un tempo definito per rimetterti in pari, poco alla volta, con la gestione della posta, e per organizzarti compilando una lista delle cose da fare con le relative priorità e perché no anche la lista delle attività che puoi delegare. Ridefinisci il tuo modo di lavorare: una volta al lavoro, evita – se puoi – nei primi giorni gli impegni più gravosi e le attività troppo impegnative. Procedi per mini-obiettivi, procedi per priorità e ricorda che non tutto quello che è importante è anche urgente (e viceversa). Integra nella tua routine le buone abitudini delle vacanze: che siano una buona colazione fatta con calma in casa, cibi salutari e freschi, tempo dedicato a te, buone letture o camminate, nuove attività, nuovi piatti etnici, organizzati per mantenere il più a lungo possibile lo stato di benessere acquisito riportare nella tua vita di ogni giorno tutto quello che ti ha fatto stare bene durante le vacanze.

sabato 27 agosto 2016

Sisma, Ugl Basilicata: “Destiniamo un'ora di retribuzione ai territori colpiti”.

“Diamo tutti un ottimo esempio di solidarietà dimostrando come insieme, con un piccolo sforzo, si possano fare grandi cose. Destiniamo almeno un'ora di retribuzione ai territori colpiti dalla terribile calamità, e invitiamo anche le aziende a contribuire con una somma almeno equivalente a quanto raccolto tra i propri dipendenti”. Lo affermano congiuntamente il segretario regionale dell’Ugl Basilicata metalmeccanici, Costanzo Florance e il segretario generale dell’Ugl Basilicata industria, Pino Giordano per i quali, “esprimiamo solidarietà e vicinanza alle popolazioni sconvolte dal sisma e a tutti i colleghi che in queste ore, con il loro straordinario lavoro, stanno garantendo il massimo impegno nelle opere di soccorso ma, come già avviato dalla nostra Segreteria generale nazionale dell’Ugl Metalmeccanici, anche dalla nostra Regione sensibilizziamo tutti in una raccolta di fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Siamo in un momento di grave difficoltà, ciò è fondamentale che ciascuno, secondo le proprie disponibilità, dia un contributo concreto di solidarietà e di speranza a chi ha perso affetti e certezze. L’Ugl dirigenza metalmeccanica e industria lucana – concludono Costanzo e Giordano - chiama tutti i lavoratori, a partire dai propri iscritti, a devolvere un’ora di lavoro a sostegno delle necessità sanitarie, di persone e strutture, nelle aree colpite dal terremoto in Centro Italia”.

venerdì 26 agosto 2016

DOMANI MANIFESTAZIONE SINDACALE DI FILCA FILLEA FENEAL PER LA TITO-BRIENZA

Dalle 9,30 corteo per le vie di Brienza, poi dibattito in sala consiliare per sollecitare lo sblocco del cantiere del sesto lotto. Concluderà i lavori il segretario della Cisl Falotico. Sarà osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto di Amatrice, Accumoli e Arquato.

I sindacati dei lavoratori edili Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil hanno indetto per domani, sabato 27 agosto, a Brienza, una manifestazione di protesta per sollecitare l’avvio dei lavori sul sesto lotto della Tito-Brienza. Il corteo partirà alle 9,30 da Piazza Altavista e terminerà davanti alla sala consiliare dove è in programma il dibattito finale con il sindaco del centro burgentino, Donato Distefano, i segretari di Filca Fillea Feneal, Michele La Torre, Enzo Iacovino e Carmine Lombardi, e il segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico. Prevista la presenza di decine di sindaci e delegazioni provenienti dai Comuni limitrofi. La manifestazione di Brienza è la prima di una serie di iniziative che i sindacati edili lucani stanno mettendo a punto per sollecitare lo sblocco delle opere incompiute della regione. Durante la manifestazione sarà osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto che ha colpito i centri di Amatrice, Accumoli e Arquato del Tronto.

Alluvione 2013, Giordano (Ugl):”Pochi fondi per i danni subiti”.

“Frane ed alluvioni costituiscono un problema serio per il nostro territorio specie per effetto del grave dissesto idrogeologico, cui governi Lucani si sono guardati bene dal porre rimedio, preferendo sperperare i pochi denari pubblici in altre cose. E’ noto come l’assenza di ostacoli naturali dovuti fra l’altro alla cementificazione selvaggia e l’esasperazione del rischio dovuta al cambiamento climatico determinino una situazione di rischio crescente anche per buona parte del territorio nazionale”. E' quanto sostiene il segretario provinciale dell’Ugl Matera, Pino Giordano per il quale, “concedere circa 14 milioni di euro di fondi per i danni provocati dal maltempo e dalle frane tra ottobre e dicembre 2013 su un fabbisogno complessivo per la Basilicata di 56 milioni (circa 28 milioni di euro per danni al patrimonio edilizio privato e 28 milioni di euro per danni alle attività economiche e produttive), significa ancora di non aver recepito le problematiche degli alluvionati del Metapontino, che non sono stati ascoltati, supportati e date risposte certe. La Basilicata deve essere trattata a pari passo come altre regioni d’Italia, non si può fare due pesi con due misure nel riconoscere al nord sempre e comunque tutto, scippare la nostra Regione di fondi spettanti, già acclamati e certi. Poco più di 14 milioni di euro su 56 sono pochi, ancora il materano ha necessità di interventi urgenti di messa in sicurezza del territorio colpito dal maltempo di tre anni fa. Per l’Ugl, l’obiettivo deve essere – conclude Giordano - quello di evitare situazioni di pericolo o ulteriori danni a persone o cose e assicurare la copertura delle spese anticipate e sostenute dai Comuni, imprenditori e lavoratori nel fronteggiare la prima emergenza, comprese le spese ‘vive’ come quelle di assistenza alla popolazione”.

PISTICCI: L'Assessore Lettini annuncia il taglio delle utenze telefoniche per la Giunta: "Scelta di buon senso"

Un importante novità caratterizza il nuovo corso del Comune di Pisticci: l'Assessore al Bilancio Rocco Giuseppe Lettini, infatti, ha annunciato il taglio di tutte le utenze telefoniche per i membri della Giunta Comunale, scelta sicuramente innovativa rispetto al passato e altrettanto importante vista la situazione critica in bilancio e la volontà manifestata dall'Amministrazione di tagliare le spese superflue e inutili: "Si tratta di una scelta di buon senso - commenta l'Assessore pisticcese - Abbiamo proceduto ad eliminare i telefonini per i membri della Giunta, cancellando una voce importante tra quelle che considero spese inutili. Bisogna iniziare a regolarizzare la situazione, rispondendo con fermezza e concretezza alle istanze della Corte dei Conti che ha manifestato l'intenzione di continuare a monitorare il nostro ente dopo la sentenza che ha accertato alcune irregolarità contabili durante la precedente Amministrazione". Proprio sulla sentenza della Corte dei Conti l'Assessore al Bilancio afferma: "Il giorno in cui mi sono insediato a Palazzo Giannantonio ho trovato l'anarchia: l'obiettivo di questa Amministrazione è quello di impostare la propria attività sui principi di legalità e correttezza contabile. Gli amministratori e tutti i dipendenti comunali non solo hanno l'obbligo legale di rispettare le regole, ma anche quello morale di risparmiare ". Rocco Giuseppe Lettini informa la cittadinanza sulle attività in cui è impegnato in queste giornate d'agosto: "Abbiamo avviato il controllo delle utenze del Comune, partendo innanzitutto dalle linee telefoniche per poi passare ad acqua, gas e luce. La nostra è un'azione di monitoraggio sulle utenze: vogliamo capire quali sono le spese che spettano al Comune e quelle che dovrebbero spettare a privati, associazioni e circoli attivi in locali comunali. In particolare, stiamo controllando i circa centocinquanta contatori dell'acqua del Comune di Pisticci perchè ci sono situazioni poco chiare di privati che effettuano l'allacciamento alla rete comunale; stessa cosa accade per le fontane collocate nelle aree rurali. Queste sono tutte voci importanti nella spesa pubblica e noi puntiamo a tagliare questi sprechi per portare benefici alle famiglie pisticcesi e alle casse comunali". L'Assessore Lettini parla di riordino della spesa pubblica: "Non per forza l'azione di monitoraggio porta ad un taglio indiscriminato della spesa: vogliamo innanzitutto renderci conto della situazione e poi procedere a tagliare gli sprechi, informando costantemente la cittadinanza sulle nostre azioni anche perchè sono proprio i cittadini che devono sentirsi partecipi in questo processo di rinnovamento. Prima di aumentare le tasse, l'obiettivo di questa Amministrazione sarà quello di eliminare tutti gli sprechi che finiscono col gravare sui cittadini e sulla collettività".

CONVEGNO LUNEDI 29 AGOSTO LA RISCOPERTA DEL PITTORE DI PISTICCI

di Giuseppe Coniglio

PISTICCI-Le recenti campagne di scavo e l’intestazione di un nuovo quartiere al Pittore di Pisticci, hanno consentito di riscoprire il fascino dell’Archeologia che può aprire nuove ed inedite pagine di storia, e non solo locale. Consequenziale deve essere però l’approfondimento delle conoscenze sul Pittore, un degno figlio di Pisticci, le cui opere oggi abbelliscono i più importanti musei del mondo, New York, Hermitage, Londra, Boston, Parigi, Napoli, Reggio Calabria, Taranto, Matera e Metaponto. I tentativi di realizzare un piccolo museo a Pisticci per ammirare da vicino almeno una minima parte dei suoi capolavori non sono mai andati in porto, nonostante gli appelli lanciati da studiosi ed amministratori. Oggi ci sono forse le condizioni affinchè almeno una piccola parte della produzione vascolare pisticcese possa essere esposta in sede. Ma la comunità deve prendere coscienza della rilevanza storica ed archeologica dei manufatti e messa nelle condizioni di conoscere più da vicino la figura e l’opera del maestro. Quasi certamente un abile ceramografo attico, dapprima immigrato e quindi stabilitosi in maniera definitiva in Magna Grecia subito dopo la fondazione di Turi (443 a. C.) da parte degli Ateniesi. Lo attesta la straordinaria affinità tra le sue principali opere ed i vasi attici. Ma potrebbe essere stato anche un autoctono o figlio di immigrati ellenici. La scuola vascolare da lui fondata fu molto fiorente, ricca di opere realizzate sia dal maestro che dai suoi discepoli. Consiste in materiale di grandi proporzioni, crateri a campana e calici adibiti ad uso domestico per derrate alimentari. Del Pittore si parlerà nel corso di un convegno in programma lunedi 29 agosto in piazza Umberto (ore 19,00) organizzato dall’Ass. La Rinascente d’intesa con il Comune di Pisticci. Relatori Giuseppe Coniglio, Dino D’Angella, Carmela Giannone e Antonio Affuso. Moderatrice M. Antonetta D’Onofrio. Sarà anche proiettato un filmato sulla vita e attività del Pittore a cura di Donato Vena. A portare i saluti della civica amministrazione il sindaco Viviana Verri e componenti della giunta comunale.

IL PITTORE DI PISTICCI LUNEDI' 27 AGOSTO



TERREMOTO, ANCI BASILICATA: I SINDACI PRONTI ALLA CONCRETA SOLIDARIETA’

Il terremoto che ha portato morte e devastazione in un’area del Centro Italia ci richiama ancora una volta alla necessaria solidarietà ed al mutuo soccorso mettendo in cantiere iniziative per portare soccorso alle popolazioni così duramente colpite. L’Anci Basilicata in stretto coordinamento con l’Anci Nazionale ha invitato tutti i Sindaci lucani a mobilitarsi. “Molti Sindaci – afferma Salvatore Adduce, presidente Anci Basilicata - a cominciare da Potenza capoluogo di Regione gemellato con Amatrice, si sono resi subito disponibili ad attivare le proprie strutture per fornire i primi aiuti e successivamente il supporto alla fase di ricostruzione”. In accordo con l’Anci Nazionale è stato deciso che tutti i Comuni che volessero unirsi alle iniziative già in corso, possono fare riferimento alla linea dedicata attivata dall’ANCI, scrivendo a protezionecivile@anci.it, oppure contattando i numeri 06.68009329 o 3463138116. E’ partita anche la raccolta di fondi per la ricostruzione, e per questo motivo l’ANCI Nazionale ha aperto un conto corrente denominato ANCI - Emergenza Terremoto Centro Italia per coordinare la raccolta delle risorse da destinare alle attività di ricostruzione. Queste le coordinate IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129. In questa fase non sono necessari rifornimenti di derrate alimentari. E’ invece necessario rendere disponibili tecnici comunali per le iniziative immediatamente successive alla prima fase di emergenza. A tal proposito l’Anci Basilicata si sta coordinando con il Dipartimento della protezione civile della Regione Basilicata anche per predisporre gli atti amministrativi necessari.

La Giunta Comunale presenta la nuova area pedonale nel centro di Marconia

Nuova isola pedonale nel centro di Marconia: l'Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Viviana Verri, ha proceduto a realizzare nel cuore dell'abitato un'area completamente dedicata ai pedoni che valorizzi il centro cittadino e ne permetta una più facile fruizione. "Dando seguito alle istanze di numerosi cittadini e in virtù dell'esigenza di assicurare maggiore sicurezza al centro di Marconia, la Giunta Comunale ha deciso di procedere all'istituzione di una zona pedonale che comprende il tratto di Via San Giovanni Bosco, precisamente tra la Farmacia e l'incrocio con Viale Gramsci - spiega la prima cittadina Viviana Verri - La scelta è dettata dall'esigenza di decongestionare il traffico cittadino, di riorganizzare i parcheggi e assicurare maggiore sicurezza per i pedoni, oltre che migliorare la qualità della vita dei cittadini e ridurre gli scarichi inquinanti. Tengo a sottolineare che davanti alla Scuola Elementare di Via San Giovanni Bosco verrà realizzata un'area riservata al pulmino che trasporta i bambini diversamente abili, in modo da non arrecare alcun disagio agli utenti del servizio". 
Scorrendo l'ordinanza si apprende che in via Genova verranno istituiti parcheggi a tempo (30 minuti), mentre nella traversa di Via San Giovanni Bosco, precisamente tra il Bar Capogiro e la Scuola Elementare, nello spiazzo antistante Fotografi Grieco e nel tratto di via Genova antistante l'Edicola Baldo saranno installati parcheggi per ciclomotori e motocicli. Per quanto riguarda lo scarico di merci per le attività commerciali collocate nell'area pedonale, esso potrà avvenire dalle ore 8 alle ore 20, esclusi i giorni festivi, in via Genova, nella zona retrostante il Cinema Comunale. Inoltre, la Giunta ha disposto l'istituzione di due parcheggi per disabili nella traversa di Via San Giovanni Bosco, precisamente nella zona adiacente lo spartitraffico. In mattinata gli operai del Comune hanno posto ai varchi di accesso alle zone pedonali panchine e fioriere, in modo da isolare la zona, mentre davanti alla Scuola Elementare verrà installato tra le due fioriere un dissuasore ad archetto metallico pieghevole al fine di consentire l'accesso e il transito verso Piazza Elettra ai mezzi delle Forze dell'Ordine e di Soccorso. "Con l'istituzione dell'area pedonale a Marconia vogliamo far riappropriare i cittadini del centro e renderlo più sicuro dato che è molto frequentato da biciclette, bambini e famiglie che affollano Piazza Elettra sia in inverno che in estate. Anche gli studenti iscritti alla Scuola Elementare potranno trarre beneficio dall'isola pedonale perché in questo modo diminuirà il rischio di incidenti e di ingorghi negli orari di ingresso e uscita da scuola. La nostra scelta è sicuramente sperimentale, soprattutto in vista delle feste di settembre in onore della Madonna delle Grazie, e valuteremo nel tempo la migliore attuazione possibile della misura per contemperare una maggiore fruibilità del centro cittadino con le esigenze delle attività commerciali. Come sempre, contiamo sulla collaborazione della cittadinanza affinché il provvedimento venga applicato nel migliore dei modi, così da restituire bellezza e ordine a Marconia e al suo centro".

lunedì 22 agosto 2016

IL PARCO RICORDA LA FIGURA DI DON FRANCESCO CASSOL

Lunedì 22 agosto il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, il Comune di Altamura e la Diocesi di Altamura hanno celebrato il ricordo di Don Francesco Cassol, vittima di omicidio nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia nella notte tra il 21 ed il 22 agosto del 2010. Alla cerimonia, svoltasi presso il crocifisso posto nel sito del delitto, hanno parteciperanno il Presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Cesare Veronico e il Direttore dell’Ente Fabio Modesti, il Sindaco di Altamura Giacinto Forte accompagnato da una rappresentanza dell’amministrazione comunale, il segretario della Diocesi di Altamura, Gravina e Acquaviva delle Fonti, Don Giuseppe Loizzo. Al termine della deposizione della corona di fiori è intervenuto il Presidente del Parco, Cesare Veronico, ricordando che l’Ente Parco si è fatto promotore, nel 2012, del gemellaggio con il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi: “Questo incontro rappresenta un'occasione per ricordare il dovere dell' impegno quotidiano per la difesa della bellezza delle nostre aree protette contro ogni forma di illegalità: il bracconaggio, gli incendi, l'abbandono dei rifiuti. Un impegno che va al di là degli individui e che deve vedere operare istituzioni e cittadini quotidianamente in difesa di un patrimonio comune. Se faremo questo, se sapremo dar seguito negli anni al suo esempio, il sacrificio di Don Cassol non sarà stato vano”. Il Sindaco di Altamura, Giacinto Forte, ha quindi ribadito la volontà dell’intera comunità altamurana e della Comunità del Parco di rinsaldare la relazione con quella di appartenenza di Don Cassol: “Siamo qui x ricordare un tragico evento: la scomparsa di don Francesco Cassol. un uomo di fede, che amava la preghiera, il rapporto con i giovani e il contatto con la natura di questo straordinario territorio murgiano. Da quel giorno nefasto, lui è sempre qui con noi , un altamurano, accolto nel cuore della nostra comunità. Quella tragedia ha segnato l'inizio di un legame profondo ed indissolubile tra le città di Longarone e Altamura”. Durante l’incontro Don Giuseppe Loizzo ha rimarcato la piena aderenza del pensiero e delle azioni di Don Cassol a quanto indicato da Papa Francesco nell’enciclica Laudato Sì’, sottolineando il valore spirituale e morale del rapporto tra uomo e natura. La cerimonia rientra tra le iniziative previste nel gemellaggio sottoscritto nel 2012 tra il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi in nome di Don Cassol.

Eldorado World aprirà l'evento Animazione in Festival

Eldorado World apre Animazione in Festival, la rassegna dedicata al mondo dell'intrattenimento turistico, che si terrà a Nova Siri (MT) dal 24 al 31 agosto, alle ore 21:30, all'Anfiteatro Toto'. Fortemente voluta dal Comune di Nova Siri, in collaborazione con le maggiori strutture turistiche della zona, l'iniziativa è inserita nel cartellone "Nova Siri Bella d'estate". Un vero e proprio Festival dell'animazione, con sei spettacoli a cura delle società operanti nei villaggi di Nova Siri marina. Eldorado World, presente da anni al Villaggio Giardini d'Oriente, sarà protagonista della serata di apertura del Festival con Dream Circus. Lo spettacolo, in stile clown, e' la storia di una funambola che in un viaggio poetico ed onirico lotta tra il Bene e il Male, fino alla meta del Paradiso degli artisti. Dream Circus e' una produzione Eldorado World. Un'esclusiva, quindi, per gli ospiti delle strutture che lavorano con la società, diventata un riferimento del settore in tutto il mezzogiorno, presente in quattro regioni: Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. Eldorado World nasce nel 2012 con la sfida di un intrattenimento non standardizzato, volto al superamento dell'idea tradizionale di animazione. L'obiettivo è offrire un servizio di altissima qualità, grazie a staff artistici e alla collaborazione di professionisti del mondo del teatro, della danza e della musica, realizzando ogni anno produzioni sempre nuove ed esclusive.

Ripristinati i servizi dell'Ufficio Tributi e Attività Produttive a Marconia

Potenziamento dei servizi amministrativi in corso presso il Comune di Pisticci: l'Assessore al Bilancio Pino Lettini, infatti, annuncia il ripristino per due giorni a settimana presso la delegazione comunale di Marconia dell'Ufficio Tributi e dell'Ufficio Attività Produttive, in modo da facilitare e rendere più diretto il rapporto tra Pubblica Amministrazione e cittadini residenti nelle frazioni e nelle campagne pisticcesi. "Il servizio viene ripristinato a Marconia dopo un prolungato periodo di assenza di circa sette anni - spiega l'Assessore Lettini - Gli uffici saranno attivi dal 2 settembre e assicureranno un rapporto diretto con l'utenza di Marconia e dintorni. La scelta di questa Amministrazione di riattivare il servizio trae origine dalle esigenze degli operatori economici, dei contribuenti e dei professionisti che chiedevano da tempo di poter interfacciarsi con maggiore facilità ai servizi pubblici del settore finanziario ed economico. Con questa operazione avviamo il nostro progetto di riorganizzazione e riordino della macchina amministrativa, certamente improntato all'efficienza e al bilanciamento tra costi e risultati". L'Ufficio Tributi e l'Ufficio Attività Produttive saranno aperti a Marconia il martedì pomeriggio, con accesso al pubblico dalle ore 15:30, e nella mattinata di venerdì, con apertura ai cittadini a partire dalle ore 10.

 

Il punto di vista dell'Amministrazione Comunale di Pisticci dopo le feste patronali in onore di San Rocco

Le feste patronali di Pisticci in onore di San Rocco hanno confermato la grande devozione della comunità pisticcese nei confronti del 'pellegrino di Montpellier': tre giorni di tradizione, fede e divertimento per le vie della Città Bianca, con un programma religioso e civile che ha coinvolto tutta la cittadinanza. Nella serata finale il concerto di Edoardo Bennato ha chiuso positivamente il periodo di festa, attraendo numerosi visitatori pronti ad ascoltare la performance del cantautore napoletano e, allo stesso tempo, visitare Pisticci per scoprire le sue bellezze: "Sono state giornate sicuramente molto impegnative e ricche di emozioni - racconta il Sindaco Viviana Verri- Vestire per la prima volta la fascia tricolore in un momento così importante per la nostra comunità, l'orgoglio di rappresentare la mia città e i miei concittadini, la devozione e l'amore che i vari rioni di Pisticci hanno mostrato per San Rocco sono tutti momenti che ho condiviso con i membri della Giunta e del Consiglio, attivi e partecipi ai vari appuntamenti di queste giornate. 
Ringrazio anche l'assessore Domenico Calabrese del Comune di Bernalda, il consigliere Vito Sasso del Comune di Matera e l'assessore regionale Nicola Benedetto che hanno raccolto il nostro invito a partecipare alla processione e quanti hanno lavorato per la riuscita della festa: ringrazio anche il Comitato feste, i cavalieri che hanno accompagnato il carro di S. Rocco, le Forze dell'Ordine, il corpo di Polizia Locale, i volontari e gli operai del Comune per gli sforzi profusi in questi giorni, volti a prevenire incidenti e disordini. Tutto si è svolto nella massima civiltà e nel rispetto delle tradizioni, tesoro della nostra comunità da custodire e rinnovare". Soddisfatta anche il vicesindaco Maria Grazia Ricchiuti: "Abbiamo seguito da vicino l'organizzazione della festa, cercando di dare un'impronta nuova e coordinandoci con le forze dell'ordine ed il Comitato feste. Quello che per ora è stato un esperimento, condotto compatibilmente con il poco tempo a disposizione, dato il recente insediamento dell'Amministrazione, sarà certamente migliorato e arricchito il prossimo anno, coinvolgendo tutti coloro che contribuiscono alla realizzazione della festa". L'Assessore Salvatore De Angelis torna sul tema delle bancarelle e della loro dislocazione in via Cirillo, scelta che, a detta della stampa locale, sembra aver convinto la maggior parte della popolazione: "Corso Margherita libera dalle bancarelle è stata una decisione importante di questa Amministrazione, senz'altro da ripetere visti i benefici in termini di sicurezza per le migliaia di persone che partecipano ogni anno alle feste patronali. Indubbiamente tutto è migliorabile e nei prossimi anni andrà rivista la dislocazione degli ambulanti e la regolamentazione del traffico delle automobili, ma siamo felici dei risultati ottenuti con questa scelta. L'ordinanza di quest'anno è un buon punto di partenza per il futuro, quando avremo sicuramente più tempo per organizzare il tutto e assicurare sicurezza e decoro alla nostra cittadina". Fanno eco le parole dell'Assessore Francesco Radesca, con deleghe alla Pubblica Sicurezza e Protezione Civile: "Sono felicissimo per la buona riuscita delle feste patronali, momento sicuramente cruciale della vita della nostra comunità. L'ordinanza sulla sicurezza nasce dall'esigenza di dare ordine ad un evento così importante che, negli ultimi anni, spesso si trasformava in un ingorgo che rendeva addirittura impossibile la partecipazione alla festa per i disabili e per le famiglie con passeggini e carrozzine. Voglio sottolineare il grande lavoro svolto in questi giorni dalla Polizia Locale, dai volontari del NOV e dagli operai del Comune che hanno contribuito a rendere realizzabili gli obiettivi prefissati dall'Amministrazione. Ora le nostre attenzioni si concentrano su Marconia in vista delle festività in onore della Madonna Delle Grazie: una volta rilevate le criticità degli ultimi anni, cercheremo di definire le soluzioni adeguate in modo da assicurare anche per le feste di settembre ordine e decoro urbano". Per l'Assessore al Bilancio Giuseppe Lettini le feste patronali "hanno permesso ai cittadini di ritornare protagonisti, accantonando abitudini che creavano sicuramente problemi e limitavano la bellezza della festa. Sono convinto che le nostre idee di cambiamento devono necessariamente partire dalle soluzioni più elementari e di impatto immediato. Personalmente anche io ho vissuto emozioni importanti in queste giornate e devo dire che percorrere l'ultimo tratto di Corso Margherita durante la processione ha fatto vibrare di entusiasmo il mio cuore. In conclusione mi rivolgo ai cittadini: è necessario avere maggiore sensibilità e maggior senso civico per il nostro territorio; non bastano solo le regole, occorre la partecipazione di tutti e grande senso di responsabilità per far crescere la nostra comunità".

Argojazz Intervista Marilinda Nettis

Caro Nipote intervista nel Rione DIRUPO 21082016

Argojazz 2016 Intervista Saverio Vizziello 21082016

Argojazz 2016 Intervista Loredana Calabrese 21082016

domenica 21 agosto 2016

Giuditta Scorcelletti in concerto a Guardia Perticara nell’ambito della Rassegna di Cultura, Arte, Innovazione 2016

di Maria Teresa Merlino 

Guardia Perticara, 21 agosto 2016 – Volge quasi al termine la Rassegna di Cultura, Arte, Innovazione 2016 “Il Borgo delle Idee”: un format alla prima edizione con un palinsesto ricco di interessanti iniziative già sperimentate e di nuova ideazione. L’Amministrazione comunale di Guardia Perticara ha invitato per l’occasione una giovane e brillante cantautrice, Giuditta Scorcelletti, che si esibirà in concerto il prossimo 23 agosto a partire dalle 21.30, nell’incantevole scenario di Piazza Europa. “La voce di Giuditta Scorcelletti è leggera, compatta, molto equilibrata. E riesce a cogliere e valorizzare al meglio alcuni dei tratti più interessanti dei repertori popolari, come, ad esempio, il lirismo, la costruzione melodica, i riflessi più immaginifici di alcune canzoni, la forza narrativa. 
E l’impressione che si ha ascoltandola, o seguendo per quanto possibile alcune delle sue “direzioni”, rimanda all’idea di un progetto elaborato dentro il nervo dei brani, delle musiche.” E’ questa la recensione di Daniele Cestellini pubblicata sul sito di Blogfoolk, una delle tante attestazioni al merito dedicate dalla critica musicale alla cantautrice. Difatti, il prossimo 23 agosto, il borgo medioevale di Guardia Perticara ospiterà un’artista di calibro internazionale. Il suo ultimo disco “Nightingale”, è stato prodotto da Michael Hoppé – per anni alla guida della A&R dell’etichetta discografica PolyGram e ben noto per aver scoperto artisti del calibro di Vangelis e Jean Michel Jarre. La cantautrice è stata in corsa nella categoria “miglior Disco Folk” nella 58^ edizione dei Grammy Awards, tenuta a Los Angeles lo scorso 15 febbraio. “Nightingtale”, è l’album nel quale Giuditta ha raccolto quindici brani firmati da Michael Hoppè ed una toccante versione musicata dell’ “Ave Maria”. A caratterizzare gli arrangiamenti dei brani sono le tenui ed eleganti trame acustiche della chitarra di Alessandro Bongi, in cui si inseriscono a cesellare le linee melodiche ora il violoncello, ora le percussioni, ora il contrappunto del flauto.

Dopo la pubblicazione in anteprima per il mercato coreano con l’etichetta Huks Music/Sony Music, il disco è arrivato nei negozi di tutto il mondo e nei principali store online per la label americana Spring Hill Music. L’incontro con l’Amministrazione comunale di Guardia Perticara è avvenuto nel contesto di un gemellaggio tra i Comuni Bandiere Arancioni lucane (Guardia Perticara e Valsinni) e toscane (Pescia, San Gimignano e Fosdinovo) e il console toscano del Touring Club, Gianluca Chelucci, con il quale la Scorcelletti sta lavorando al recupero e alla produzione di alcuni brani di una poetessa pastora delle montagne pistoiesi. Da questa conoscenza reciproca, è nata la volontà di presentare la cantautrice anche al pubblico di Guardia Perticara dove si esibirà in un concerto dal titolo: “Cantando d'amore e di passione: un viaggio tra musica popolare e canzoni d'autore”.

Cala il sipario su CinemadaMare a Matera: il 22 agosto imperdibile appuntamento con l’attesa Weekly Competition

Domenica si saprà il vincitore della Weekly di Matera. In piazza Cesare Firrao saranno proiettati i film realizzati nella città dei Sassi dai filmmaker provenienti da tutto il mondo durante giorni del festival.

L’ultima serata di CinemadaMare a Matera è tutta dedicata ai filmmaker e ai loro film, protagonisti assoluti e indiscussi del festival. L’appuntamento del 22 agosto con la Weekly Competition, la competizione settimanale che premia il miglior film realizzato in ogni singola tappa del festival, è il momento più atteso di CinemadaMare. E quest’ultima di Matera lo è ancora di più perché i giovani filmmaker provenienti da tutto il mondo erano entusiasti della possibilità di girare i loro film nella città dei Sassi. Film ideati, girati e montati dai filmmaker internazionali presenti al festival che da giorni hanno invaso le strade, le piazze e i vicoli di Matera per produrre, grazie a CinemadaMare, i loro film e trasformare la città in un grande e affascinante set a cielo aperto in grado di ospitare le tante storie sviluppate dai filmmaker. 

Matera, infatti, in questi giorni ha ospitato il futuro del cinema internazionale. Il regista libanese Shadi Rabahi si lascia ispirare dall’atmosfera pregna di cultura e arte e racconta la storia di uno scrittore sul punto di finire il racconto più bello che abbia mai scritto ma che, preso dal fascino della città, si lascia distrarre dal paesaggio per poi decidere di passare il suo tempo a riprodurlo attraverso la pittura. La troupe impegnata in questo progetto è formata, oltre che dal regista anche da Sofia Bairrao (Portogallo) produttrice e assistente alla regia, Joost Ahrens (Germania) direttore della fotografia, Gian Marco Palluzzi (Italia) montatore e da due attori italiani Francesco Baiocco ed Edoardo Vitangeli. Una troupe formata da Roy Fakhry (Libano), impegnato nei ruoli di regista, scrittore, direttore della fotografia e montatore, e Amondine Tondino (Francia), assistente alla regia, Adriana Espinal (Colombia) e Shadi Rabahi (Libano), tecnici del suono, e da Maria Nikolcheva (Bulgaria), produttrice. 
Roy si ispira a un testo di Ionesco, “Le sedie”, in cui due protagonisti sono intenti a preparare le sedie per i loro ospiti invisibili. Nel cast troviamo l’attore croato Josip Viscovic e Lisle Holman, 76 anni, attrice proveniente dagli Stati Uniti arrivata a CinemadaMare assieme al nipote Wilson otto settimane fa e “molto contenta di esser entrata a far parte di questa Cinema Family". Le strade in pietra e i vicoli stretti e nascosti, invece, suggerisco al regista David West (USA) un racconto thriller in cui un poliziotto buono ed uno cattivo indagano sull’omicidio di una giovane ragazza. L’indagine ricadrà sul fidanzato della vittima e la sua migliore amica. Chiara Tascione (Italia), attrice che interpreta la vittima, spiega che “l’assassinio avverrà nella piazza principale di Matera. 
Recitare qui è magico, si rimane incantati dalla bellezza delle costruzioni nei Sassi, soprattutto di notte, nel silenzio della quiete e tra le luci suggestive”. La troupe che supporta questo progetto è formata da Travers Jacobs (USA), direttore della fotografia, Giorgia Zaffanelli (Italia), assistente alla regia, Stefano Monti (Italia), assistente operatore, Nina West (Repubblica Ceca), produttrice, David Dzotsenidze (Georgia), tecnico del suono e dagli attori italiani Gennaro Mottola, Stefano Buccello, Alessandra Carrillo e il lucano Gianni Alvino. I tanti turisti che in questi giorni visitavano Matera hanno notato e fotografato curiosi le troupe dei ragazzi che sotto il sole e con la loro attrezzatura giravano i film che tutti potranno vedere lunedì 22 agosto, a partire dalle ore 21,15, in piazza Cesare Firrao.

Archivio blog

Informazioni personali